Convegno ecclesiale
 

carattere piccolo carattere normale carattere grande

Abita la terra e vivi con fede

Testimoniamo e annunciamo l'amore di Dio per l'uomo



3 ambito - Verso relazioni più autentiche

Mostra gli altri articoli sul Convegno ecclesiale diocesano 2011-12

pubblicato sabato 18 febbraio 2012



Nel terzo ambito - "la cura delle relazioni e degli affetti" - 63 sono stati i gruppi di discernimento, con una significativa presenza dei gruppi famiglia. I resoconti degli incontri ci restituiscono un'immagine complessa e variegata in cui emerge forte la percezione di tanti cambiamenti avvenuti nella Società e nelle Comunità parrocchiali.

Si colgono degli aspetti limite come l'individualismo, la fragilità, la frenesia del vivere, la superficialità e la formalità delle relazioni. Emergono anche molti sogni ed aspirazioni: relazioni autentiche tra le persone e nella Comunità, sinergia tra laici e presbiteri, comunicazione efficace tra le diverse età della vita, ospitalità per ogni situazione di fragilità e ferita. Si rileva, quindi, un bisogno di conversione dei singoli e delle Comunità e ciò, si dice, può avvenire partendo, in primo luogo, da ciascuno di noi.

L'incontro con Gesù Cristo attraverso la Parola e la Liturgia è avvertito da tutti come essenziale; in Lui si riconosce il modello cui fare riferimento per ogni relazione, perché sia autentica e possa così diventare veicolo di annuncio e testimonianza dell'amore di Dio per l'uomo. C'è ancora tanta strada da fare ma non manca la speranza che nasce dal riferimento a Cristo e dalla fiducia nelle potenzialità delle persone e delle nostre Comunità.

Dalla lettura delle schede di restituzione sono emersi dei temi ricorrenti e che sembrano centrali per la vita delle persone e delle Comunità della nostra diocesi. Sono temi che riprenderemo nella Fase Tre. Partendo dalla centralità delle relazioni, (risorsa e compito per la Chiesa) che possono dare un volto missionario alle nostre Comunità cristiane chiamate a costruirsi sul modello e sullo stile dell'amore tipico della famiglia (dialogo, gratuità, sostegno reciproco, cura del più fragile, corresponsabilità,…), ci soffermeremo, in particolare su: Comunità ecclesiale e cura delle relazioni: in famiglia e tra le famiglie; nella comunità e tra le comunità; nella e con la società.

Ubaldo Vaglieri






 
 
Diocesi di Vittorio Veneto © 2006-2019 - revisione: 20/06/2011info sui cookie  -  contattateci