Ufficio stampa diocesano
 

carattere piccolo carattere normale carattere grande

Turismo religioso, bellezza e cultura per tutti

15/03/2019Turismo religioso, bellezza e cultura per tutti

Quattro incontri a Pieve a partire da lunedì 18 marzo e visite guidate a maggio.
Serate pubbliche, relatore anche il direttore ufficio nazionale CEI, don De Marco

 

A due anni dalla nascita ufficiale dell’Istituto Diocesano “Beato Toniolo. Le vie dei Santi” e dal primo convegno a Pieve che rese pubblici la collaborazione e i progetti di settore delle diocesi di Vittorio Veneto e di Belluno-Feltre, il turismo religioso torna al centro di un ciclo di incontri a Pieve di Soligo, a partire dal 18 marzo e per quattro lunedì consecutivi.

“Bellezza e cultura per tutti. Il turismo religioso per la vita buona delle nostre comunità” è infatti il titolo del programma di quattro serate a tema che verranno ospitate nell’aula magna “G. Toniolo” del Patronato Careni di Pieve di Soligo, alle ore 20,30, precisamente il 18 e 25 marzo, e l’1 e 8 aprile, con invito a partecipare esteso a tutte le persone interessate, promotore l’Istituto “Beato Toniolo” in collaborazione con il Comitato Turismo Religioso delle diocesi di Vittorio Veneto e Belluno-Feltre e la parrocchia di Pieve, con il patrocinio del comune di Pieve di Soligo. “Vogliamo offrire a tutti un panorama concreto sulle ragioni, i caratteri, lo stile e le grandi opportunità che accompagnano la proposta e la realtà del turismo religioso nel nostro territorio – spiegano dall’Istituto Diocesano il presidente Diego Grando e il direttore scientifico Marco Zabotti – offrendo strumenti di conoscenza e occasioni di coinvolgimento e partecipazione a quanti guardano con favore a questo ambito, e mettendo al tavolo di confronto i soggetti istituzionali e associativi coinvolti in una logica di rete. Il tempo è favorevole, occorre prepararsi insieme”.

1) Nella prima serata del 18 marzo, su “Identità e dono” sarà proprio il presidente Grando a inaugurare con il suo intervento il ciclo di incontri, seguito da tre operatori diplomati in turismo religioso alla scuola biennale superiore, che parleranno del culto di San Martino come icona delle due diocesi: Paola Brunello, Giuliano Ros e Cinzia Tardivel. L’incontro prenderà avvio con i saluti del sindaco Stefano Soldan e dell’arciprete monsignor Giuseppe Nadal.

2) Lunedì 25 marzo, il relatore principale della serata su “Fede e comunità” sarà don Gionatan De Marco, direttore dell’ufficio nazionale CEI per la pastorale del tempo libero, turismo e sport: introdotto dal delegato diocesano don Brunone De Toffol, don De Marco parlerà su “Parchi e reti ecclesiali culturali: il progetto nazionale CEI “Locus Lucis”, innovativo “piano strategico” per il turismo religioso che la Chiesa Italiana sta mettendo a punto con un simposio di tre convegni nazionali e un lavoro importante di elaborazione di linee operative per le diocesi.

3) “Ospitalità e territorio” è il tema della terza serata dell’1 aprile, che vedrà protagonisti della tavola rotonda i rappresentanti di istituzioni e soggetti attivi nel settore, con i quali lo stesso Istituto “Beato Toniolo” collabora con impegno per varie iniziative: il presidente Gal Alta Marca , Giuseppe Carlet, il presidente Unpli regionale Veneto, Giovanni Follador, il presidente del Consorzio Tutela Prosecco DOCG Conegliano Valdobbiadene, Innocente Nardi, e il presidente della Camera di Commercio Tv – Bl e della cabina di regia OGD Tv, Mario Pozza.

4) Infine, lunedì 8 aprile, nella serata dedicata a “Giovani e formazione” , con attenzione ai percorsi di alternanza scuola - lavoro in tema di storia, cultura e arte sacra, interverranno Ivana Faramondi, del Comitato Turismo Religioso, Cristina Falsarella, direttrice dell’ufficio arte sacra della diocesi vittoriese, Maria Teresa Tolotto, responsabile dell’archivio parrocchiale e del museo del Duomo di Oderzo, e Luciano Fregonese, sindaco di Valdobbiadene e presidente del Consorzio Bim Piave Treviso, ente che ha concretamente sostenuto importanti progettualità formative. All’incontro dell’8 aprile è annunciata la presenza del Vescovo di Vittorio Veneto, monsignor Corrado Pizziolo. I quattro momenti pubblici saranno coordinati dal direttore scientifico dell’Istituto “Beato Toniolo”, Marco Zabotti.

 

Per quanti frequenteranno il corso, è prevista la possibilità di partecipare alle visite guidate alla scoperta della bellezza di luoghi e monumenti del territorio veneto: sabato 4 maggio a Venezia, sabato 11 maggio mattina nel vittoriese nelle chiese di san Giacomo di Veglia e della Madonna degli Angeli delle Suore Giuseppine, e sabato 18 maggio mattina al centro storico e agli edifici religiosi di Portobuffolè e alla chiesa parrocchiale di San Daniele a Cavalier.


 



 
 
Diocesi di Vittorio Veneto © 2006-2019 - revisione: 07/03/2019info sui cookie  -  contattateci