Notizie
 

carattere piccolo carattere normale carattere grande

Notizie riguardanti: Presbiterio

05/09/2018Itinerari vocazionali dei Cresimandi 2018-19

Vista la positiva esperienza del percorso cresimandi proposto durante l’anno pastorale appena concluso, siamo ormai pronti a raccogliere le adesioni per l’anno 2018-2019.

Ricordo sempre che la pastorale giovanile e il entro diocesano Vocazioni si impegnano in questo servizio perché la Chiesa italiana ritiene che il sacramento della Confermazione sia una tappa particolarmente adatta, nel cammino di Iniziazione cristiana dei ragazzi, “a far prendere coscienza della chiamata a un servizio nella Chiesa. Particolare cura sarà posta dunque nell’accompagnare i cresimandi e i cresimati, perché la cresima e il post-cresima siano un vero e proprio itinerario di fede vocazionale”[1].

Sempre i vescovi della CEI nel 1999[2] ci ricordano “come la catechesi di preparazione al sacramento della Confermazione è ovunque attenta a far riconoscere i doni dello Spirito e le diverse chiamate che a essi si collegano”. Non è male e non è troppo presto, dunque, dare ai ragazzi un momento di preghiera e di riflessione sul tema della Vocazione, così strettamente legato all’opera dello Spirito Santo nella loro vita, e al tema così affascinante della gioia, della felicità quella vera. Vocazione, per i ragazzi che ci sono affidati, vuol dire futuro, gioia, scelte di vita, discernimento, accompagnamento.

Tanto più che in Ottobre inizierà il Sinodo dei Vescovi sui giovani, la fede e il discernimento vocazionale. Penso che questo sia lo stimolo più grande per raccogliere ancora una volta questa sfida.

Per tutti questi motivi anche quest’anno viene data la possibilità ai ragazzi delle vostre comunità di partecipare al percorso cresimandi.

Per iscrivere i ragazzi è necessario utilizzare il foglio di iscrizione. Per ulteriori informazioni chiamate pure don Andrea Dal Cin, per delucidazioni sulle  caratteristiche dell’esperienza; per capire cosa significa la richiesta di disponibilità degli animatori e dei catechisti; per raccogliere suggerimenti e consigli per svolgere al meglio il servizio.

 

A questo proposito vi chiediamo di scegliere, tra le date sotto proposte, il ciclo al quale intendete far partecipare i vostri ragazzi. Una volta scelte le date a voi più congeniali comunicate la vostra adesione il prima possibile solo ed esclusivamente alla mail personale di don Andrea.

Attenzione!

L’iscrizione viene definitivamente registrata e conclusa se viene correttamente compilata la piccola scheda da restituire: compilata anche con l’indicazione del nome dell’animatore o del catechista che accompagna i ragazzi e ci aiuterà nei momenti di gruppo.

Naturalmente l’iscrizione al ciclo è possibile fino al raggiungimento del numero massimo di 70 ragazzi in totale, per questioni logistiche e di configurazione della stessa proposta.

Quindi non aspettate la sera dell’incontro per iscrivervi: il rischio è quello di non poterlo fare perché si sono iscritte già altre parrocchie.

Ecco di seguito le date dei sei cicli previsti per l'anno pastorale 2018-19:
 

  • I percorso

Sabato 3 novembre
Domenica 2 dicembre

  • II percorso

Sabato 10 novembre
Domenica 16 dicembre

  • III percorso

Sabato 12 gennaio
Domenica 10 febbraio

  • IV percorso

Sabato 16 febbraio
Domenica 17 marzo

  • V percorso

Sabato 9 marzo
Domenica 7 aprile

  • VI percorso

Sabato 6 aprile
Domenica 5 maggio

 



[1] CEI, Piano Pastorale per le Vocazioni. "Vocazioni nella Chiesa Italiana", Presentazione, 1985.

[2] Le vocazioni al ministero ordinato e alla vita consacrata nella comunità cristiana (1999).


(Categorie: CDV, Giovani, Catechesi, Presbiterio)segnalato da Centro Diocesano Vocazioni
03/09/2018Comunicazione del vescovo circa le accuse mosse a don Federico De Bianchi

Comunicazione del vescovo Corrado Pizziolo circa le accuse mosse al sacerdote don Federico De Bianchi e recentemente apparse sulla stampa.

 

Cari confratelli e fedeli tutti,

in seguito ad alcune notizie apparse sulla stampa, desidero dare questa comunicazione che invito ad accogliere con fiducia.

Un nostro confratello, don Federico de Bianchi, è stato accusato circa tre anni fa di molestie sessuali nei confronti di alcune persone maggiorenni ricoverate, negli anni 2009 e 2010, nel reparto di psichiatria dell’ospedale dove egli ha prestato servizio come cappellano.

Dopo un primo momento di incertezza, derivante dalla labilità delle accuse, i responsabili dell’Ulss hanno messo la cosa nelle mani della magistratura, la quale ha deciso che la questione debba essere dibattuta in sede processuale.

Fin dal primo momento don Federico, che si è confrontato con me, si è dichiarato deciso nell’escludere la via del patteggiamento e anche quella del rito abbreviato. D’accordo con i suoi legali, affronterà il dibattimento processuale: il luogo adeguato dove far sentire la voce della difesa e poter dimostrare la propria innocenza.

Ho fiducia che tutto questo condurrà ad un chiarimento, che potrà portare ad un rasserenamento, anche delle persone coinvolte alle quali intendo esprimere in ogni caso tutta la mia vicinanza.

Invito a vivere questo momento con grande rispetto della giustizia e con quella solidarietà cristiana che si esprime nella preghiera.

+ Corrado Pizziolo, vescovo di Vittorio Veneto


segnalato da Ufficio Stampa



 
 
Diocesi di Vittorio Veneto © 2006-2018 - revisione: 27/02/2013info sui cookie  -  contattateci