Scuola "V. Fortunato"
 

carattere piccolo carattere normale carattere grande

Scuola Diocesana di Musica per la Liturgia "Venanzio Fortunato"

Promossa dall'Ufficio per la Liturgia e la Musica Sacra

Anno scolastico 2011-2012



Quest'anno i corsi della Scuola sono sospesi.



Il programma della Scuola

La scuola normalmente si articola in itinerari biennali (Gregoriano e Organo) e triennali (Direzione corale e Chitarra per la liturgia) e comprende i seguenti insegnamenti:

  1. Lettura della musica e propedeutica di pianoforte
  2. Liturgia e Storia delle forme del canto liturgico
  3. Canto gregoriano
  4. Direzione di coro ed Esercitazioni corali
  5. Organo
  6. Chitarra per la liturgia
  • L'insegnamento indicato al n. 2 è d'obbligo, nei due anni, per tutti e quattro gli indirizzi (Gregoriano, Organo, Direzione corale e Chitarra per la liturgia).
  • Gli incontri di Esercitazioni corali sono aperti, oltre che a tutti gli iscritti alla Scuola, anche a persone esterne interessate alla materia (coristi, direttori di coro, animatori di assemblea...).



Le Materie di insegnamento


Lettura della musica

Il corso intende preparare l'alunno - che parte da zero - ad una corretta e sicura interpretazione della scrittura musicale. Consisterà nell'insegnamento dei principi teorici, della lettura ritmica e melodica, limitandosi a quegli elementi minimi che sono richiesti dallo studio delle varie discipline in cui si articola la Scuola.


Liturgia e storia delle forme musicali liturgiche

Il corso esporrà in forma essenziale il senso e i contenuti del celebrare cristiano, la natura e il soggetto dei riti liturgici, il ruolo del canto e dei suoi attori nella liturgia con alcune conoscenze di carattere strutturale e storico su singoli elementi in canto della celebrazione. Il programma, articolato in due anni, è obbligatorio per tutti gli allievi della Scuola (compresi i frequentanti il corso di direzione di coro ed esercitazione corale, di organo e di chitarra).


Canto gregoriano

Il corso introdurrà gli allievi alla conoscenza, alla lettura e all'interpretazione della semiografia gregoriana (con riferimento alla tradizione paleografica alla notazione quadrata diastematica), in funzione di una corretta esecuzione ritmica e melodica del repertorio gregoriano e di una motivata estetica del canto proprio della Chiesa cattolica. Esso comprende: tecnica vocale di base applicata al repertorio (vocalità), pratica della lettura cantata con il metodo della solmisazione e pratica di insieme finalizzata alla celebrazione liturgica.

A questo scopo si sviluppa un'ulteriore frequenza quindicinale per gli anni successivi, con lo scopo di approfondire ulteriormente il repertorio gregoriano.


Direzione di coro ed esercitazioni corali

Il corso, che ha durata triennale, viene offerto dall'Associazione in vista delle esigenze che possono maturare nelle comunità celebranti. Suppone la previa acquisizione degli elementi che vengono forniti nel corso di lettura della musica. Accanto alla parte teorica (cura della voce, formazione del coro, scelta del repertorio, ecc.) sarà indispensabile l'esercitazione pratica, che terrà conto sia del canto polifonico che di quello monodico e delle particolari esigenze dell'animazione del canto dell'assemblea. Le lezioni di esercitazioni corali possono essere frequentate anche da esterni.


Organo

Il corso mira ad una sufficiente padronanza dello strumento, perché l'alunno possa prestare il suo servizio, in ambito celebrativo in modo funzionale e dignitoso. Oltre alla formazione tecnica e all'esplorazione del mondo della letteratura organistica, il corso prepara all'accompagnamento liturgico. In questo ambito è previsto anche l'esercizio all'improvvisazione di piccole introduzioni e conclusioni. Per l'iscrizione e la partecipazione a questo indirizzo è obbligatoria la frequenza al corso biennale di Liturgia e Storia delle forme musicali. L'esercitazione pratica con lo strumento avrà uno sviluppo individuale da concordare con l'insegnante. La scuola inoltre prevede un corso preparatorio di pianoforte per coloro che non avessero una sufficiente preparazione per affrontare subito il programma di organo. La valutazione su tale idoneità verrà fatta all'inizio dell'anno su indicazioni dello stesso allievo e su parere dell'insegnante.


Chitarra per la liturgia

Il corso abilita ad uno stile esecutivo appropriato alla musica liturgica e ad una conoscenza base della tecnica chitarristica. Si articola in tre anni, all'interno dei quali, oltre allo studio individuale, saranno fatte esperienze di accompagnamento di altri strumenti e soprattutto della voce (solista o coro). Il corso prevede lo studio delle diverse tecniche al fine di stabilire sia l'esecuzione di parti soliste, sia dell'accompagnamento ritmico o in arpeggio. Le esercitazioni saranno svolte a partire da brani semplici del repertorio classico e affrontando accompagnamenti appositamente scritti per chitarra di brani comunemente utilizzati nella liturgia. Le lezioni saranno a carattere individuale della durata di mezz'ora ciascuna. Per coloro che non avessero almeno una minima preparazione musicale si richiede la partecipazione al corso di lettura della musica. Come pure obbligatoria è la frequenza ai corsi di liturgia.




 
 
Diocesi di Vittorio Veneto © 2006-2017 - revisione: 15/09/2011info sui cookie  -  contattateci