Accompagnamento al Battesimo
 

carattere piccolo carattere normale carattere grande

Progetto diocesano di accompagnamento dei genitori che chiedono il Battesimo

La bellezza di accompagnare altri genitori


I Piani Pastorali del triennio 2008-11, centrati sul battesimo, ci hanno portato a interrogarci come Chiesa diocesana, sui cammini che proponiamo ai genitori che chiedono il battesimo per il loro figli. Per questo sono state interpellate tutte le parrocchie nel 2009 con una indagine, in modo da avere il quadro di quello che si fa, coglierne gli aspetti positivi e di limite e provare a progettare un nuovo cammino condiviso. Nei mesi successivi si è ritrovato un gruppo di studio, composto di alcuni preti e laici e coppie che già lavorano nel campo del battesimo, per elaborare un percorso di formazione per accompagnatori dei genitori che chiedono il battesimo dei figli. In un va e vieni di confronto tra questo gruppo e rappresentanti delle foranie, si è arrivati a proporre un percorso, in cinque incontri di due ore e mezza ciascuno, che vuole abilitare a gestire quattro possibili incontri con genitori e padrini.

Ci sono alcune scelte di fondo del cammino con i genitori dei battezzandi che orientano e determinano la struttura e la modalità di svolgimento degli incontri: la prospettiva del primo annuncio, che non dà per scontato la fede di chi si accompagna, si esprime in una vera accoglienza e nella leggerezza della gratuità, cerca di dire il Vangelo come buona notizia dentro la situazione speciale che è l'essere diventati genitori e avere un bambino da crescere. L'altra scelta fondante è la centralità della Parola di Dio, per la sua capacità di operare e rendere presente quanto proclama, per la possibilità di narrare la fede più che di spiegarla.


Per quel che riguarda invece la formazione dei formatori, si è pensato a dei laboratori in cui la prima parte consiste in una simulata dell'incontro che viene fatto poi con i genitori e in una sua rilettura. Nella seconda parte si approfondiscono delle tematiche, sia di carattere teologico che metodologico, quali il battesimo, la formazione degli adulti, il modello formativo laboratorio.

Gli incontri sono gestiti da una piccola equipe, nata dal gruppo di studio, e vogliono diventare esemplari anche per il modo di condurre gli incontri in parrocchia o unità pastorale: è bene che ci siano più persone che pensano e realizzano l'incontro con i genitori, valorizzando le ministerialità di ciascuno. La riscoperta, da questo punto di vista, della ministerialità propria delle coppie è l'altro grande ambito di impegno della nostra diocesi in questi anni.


In pi¨ occasioni l'equipe ha realizzato, nelle foranie o nelle unitÓ pastorali, il percorso per le coppie che accompagnano i genitori dei battezzandi. Nel frattempo continuano ad arrivare gli echi di come stanno andando le cose lì dove gli animatori che abbiamo formato mettono in pratica quanto vissuto con noi. I racconti evidenziano la sensatezza e bellezza di quanto si è fatto. Gli incontri risultano fattibili ed efficaci, nel senso che facilitano la messa in gioco dei genitori e padrini e offrono un annuncio che va a toccare alcune corde del proprio vissuto. E, cosa altrettanto importante, gli animatori stessi dicono che il cammino fatto e l'accompagnamento diretto di adesso, sta diventando un dono per loro stessi, per la loro vita e la loro fede.


Il progetto diocesano prevede che, progressivamente, tutte le parrocchie o unità pastorali siano raggiunte con questa proposta. È il Vicario Generale che se ne sta facendo promotore, innanzitutto presso i preti e i consigli pastorali.

Chi volesse saperne di più, può scaricare la presentazione del percorso (77 KB), o contattare l'equipe diocesana per il battesimo, presso l'Ufficio Catechistico.


Un'occasione preziosa per fare il punto della situazione Ŕ stata l'Assemblea Pastorale di fine anno 2012-13, la mattina di sabato 22 giugno, quando circa 250 tra sacerdoti, religiosi e laici si sono riuniti con il vescovo. Il materiale utlizzato in quell'incontro Ŕ a disposizione per il download ed integra quanto presentato qui.




 
 
Diocesi di Vittorio Veneto © 2006-2017 - revisione: 28/11/2013info sui cookie  -  contattateci