Ufficio Catechistico
 

carattere piccolo carattere normale carattere grande

Narratori si diventa


L’Ufficio Catechistico propone un piccolo percorso formativo sul tema della narrazione, in sintonia con l’anno pastorale che stiamo vivendo.

Dire “narrazione” vuol dire aprirsi ad un tema molto vasto, che non indica immediatamente una serie di tecniche per raccontare il vangelo, ma prima di tutto ci chiede una immersione nei testi biblici, per comprendere – noi per primi – come Dio ci raggiunge attraverso quei racconti per parlare di sé e del suo legame con l’uomo di ogni tempo. In secondo luogo, narrare significa anche saper raccontare il vangelo a partire dai linguaggi della cultura di oggi (come quello dei film), per intersecare sempre di più il vissuto dei ragazzi e delle loro famiglie con la Parola di Dio che risuona dentro alle loro vicende.

Per aiutarci in questi ambiti, abbiamo chiesto aiuto a due esperti in materia: don Carlo Broccardo, prete della diocesi di Padova e attualmente direttore dell’Ufficio Catechistico, biblista e docente di Sacra Scrittura; e Arianna Prevedello, scrittrice e animatrice culturale, responsabile del coordinamento della formazione e dell’azione pastorale di ACEC nazionale, esperta di cinema. Aiutati dalla loro competenza, potremo renderci conto di che cosa significhi narrare, e tentare un approccio che ci aiuti nel nostro servizio di catechisti con i ragazzi di oggi.

Gli incontri sono tre, pensati in due pacchetti diversi. Stesso percorso, ma sviluppato in due luoghi diversi della diocesi e anche in due momenti diversi:

  • tre venerdì sera a Oderzo, presso il patronato Turroni
    (11 novembre – 25 novembre – 2 dicembre);
  • tre sabati mattina a Vittorio Veneto, presso il Seminario vescovile
    (12 novembre – 26 novembre – 3 dicembre).

Vi alleghiamo il volantino in PDF (262 KB) con la struttura del percorso, gli orari ben specificati e le tematiche dei singoli incontri.

Per il suo carattere di “percorso”, non sarà possibile partecipare solo ad un incontro isolato, ma si chiede di aderire alla continuità della proposta, possibilmente anche nello stesso luogo.


Abbiamo dovuto chiudere le iscrizioni, per esaurimento dei posti disponibili. Non è più nemmeno possibile registrarsi in lista d'attesa.




 
 
Diocesi di Vittorio Veneto © 2006-2022 - revisione: 24/10/2022info sui cookie  -  contattateci