Notizie
 

carattere piccolo carattere normale carattere grande

Tutte le notizie della Diocesi



30/01/2023
Proposta di catechesi per la Quaresima 2023

L’Ufficio Catechistico propone il “Il Bello che c’è”, sussidio per la Quaresima 2023 ricco di spunti per entrare nel tema della bellezza attraverso porte diverse: la porta esperienziale del creato, la porta celebrativa di una Via Crucis, la porta emozionale di un film, la porta riflessiva per gli adulti che si ispira al metodo della conversazione spirituale. Porte diverse per entrare nello stesso mistero, quello della Croce di Gesù, lì dove la bellezza più si è nascosta e nello stesso tempo rivelata.

È scaricabile in PDF a media risoluzione (1,9MB) e ad alta definizione (36,3MB).

 

(le proposte fatte dall'ufficio catechistico negli ultimi anni, per i tempi forti dell'anno liturgico, sono ancora a disposizione nella pagina dei download)


(Categorie: Catechesi)segnalato da Ufficio Catechistico
27/01/2023 (aggiorn. 27/01/2023)
XX Settimana Sociale Diocesana

Vent’anni di Settimane sociali! Riprendendo l’intuizione di papa Francesco che, in Evangelii Gaudium, parla di “dimensione ineludibilmente sociale dell’annuncio del vangelo” (n. 177), quest’anno faremo il punto sul cammino fin qui percorso nelle Settimane sociali per poi rilanciarlo, con l’intento di “Avviare processi, più che possedere spazi”, frase che fa da titolo generale a tutto l’evento. In questa prospettiva, in ognuna delle tre serate verranno presentate delle iniziative che tentano di dare concretezza e continuità agli stimoli offerti, proprio per evitare che la Settimana sociale resti un evento chiuso in sé stesso, ma apra a cammini generativi di novità.

Di rilievo sono anche gli ospiti che interverranno. Si inizia con un’anteprima, lunedì 6 febbraio in seminario a Vittorio Veneto, con mons. Paolo Bizzeti, vicario apostolico dell’Anatolia, che presenterà la situazione della Turchia come snodo geopolitico oggi fondamentale.

Entrando poi nel vivo del programma, avremo tra noi lunedì 13 febbraio a Conegliano (auditorium Toniolo) il card. Matteo Zuppi, presidente della CEI, che a partire dalla cifra della “fraternità” offrirà una riflessione sull’attualità della fede cristiana nel contesto culturale attuale, anche nell’ottica del cammino sinodale che la Chiesa italiana sta vivendo in questi anni. Seguiranno mercoledì 15 febbraio a Sacile (teatro Ruffo) Daniele Marini, sociologo, e don Bruno Bignami, direttore dell’Ufficio nazionale per la pastorale sociale, i quali toccheranno invece il tema del lavoro, mettendone in luce criticità e opportunità sotto il profilo economico e sociale. La terza serata, venerdì 17 febbraio a Pieve di Soligo (teatro Careni), vedrà infine protagonisti Andrea Riccardi, fondatore della Comunità di Sant’Egidio, e Guglielmo Cevolin, presidente del Gruppo Studi Storici e Sociali Historia, che, moderati da Paolo De Stefani, si addentreranno in una lettura geopolitica della realtà storica attuale, con particolare riferimento alla guerra in Ucraina ma non solo, approfondendo la riflessione sul tema della pace.

(dall'articolo de L’Azione del 29 gennaio)

 Settimana Sociale 2023


30/12/2022
Lettera dei vescovi a studenti e genitori

I Vescovi della Conferenza Episcopale Triveneto hanno scritto una lettera-messaggio rivolta a studenti e genitori (scaricabile in PDF, 159KB) per manifestare ed assicurare vicinanza, collaborazione nell’opera educativa ed incoraggiamento nel periodo in cui si compiono scelte importanti in vista del prossimo anno scolastico, insieme all’invito a cogliere pienamente tutte le opportunità culturali e formative che la scuola offre loro per crescere e maturare, a cominciare dalla scelta preziosa di avvalersi dell’insegnamento della religione cattolica (IRC). Si tratta di una scelta che va fatta al momento dell’iscrizione al nuovo anno scolastico, iscrizione che faranno entro il mese di gennaio.

“Abbiamo la fiducia e la speranza - osservano i Vescovi - che tutti possiate considerare l'IRC un aiuto e un sostegno. Scegliere di avvalersi di uno spazio formativo come l’IRC, oggi, è importante per i ragazzi e i giovani poiché offre l’opportunità di approfondire la ricchezza culturale della fede cristiana e cattolica, del suo rapporto con le altre religioni e con i contesti di vita odierni”. Ne sottolineano e ricordano, quindi, gli aspetti e le finalità più caratterizzanti: “favorire negli alunni la maturazione di identità libere, responsabili e aperte alle domande di senso a partire da un’approfondita conoscenza di Gesù Cristo; promuovere nel contesto della scuola il confronto culturale con il messaggio cristiano e coglierne il nucleo educativo portante; formare coscienze morali mature, capaci di interazione e di dialogo con tutti, nel rispetto delle diversità culturali e di fede; affinare gli atteggiamenti di solidarietà, di legalità, di giustizia sociale, di sensibilizzazione all’ambiente e alla natura; educare al bene universale della pace”.

Il Servizio diocesano per l'Insegnamento della Religione Cattolica segnala poi il materiale curato da altre diocesi:


(Categorie: Scuola, Giovani, Ragazzi, Famiglia)segnalato da Segreteria Pastorale
29/12/2022
Palio dei Chierichetti 2023

In questi giorni di preparazione al Natale, i presbiteri, i genitori e gl accompagnatori dei chierichetti sono stati raggiunti dal nuovo numero del foglio di collegamento dei chierichetti della diocesi (il n. 20 - novembre 2022), contenente tutte le informazioni per il Palio dei Chierichetti 2023

"Street view. Attraverso città e villaggi": questo è il tema della 23esima edizione del Palio dei Chierichetti.
Non rimane che scoprire le varie tappe proposte nel foglio di collegamento #chierichettiVV (in PDF, 3,1MB).

La premiazione sarà al termine della Festa diocesana dei Chierichetti, sabato 22 aprile 2023.


(Categorie: Liturgia, Ragazzi, Giovani, Coordinamento)segnalato da Segreteria Pastorale
23/11/2022
Mostra fotografica su Albino Luciani - novembre 2022 / febbraio 2023

Una mostra fotografica su Albino Luciani, in occasione della sua recente beatificazione: l’inaugurazione si terrà sabato 26 novembre, alle 10.30, presso il Teatro “Lorenzo da Ponte” di Vittorio Veneto.

 

Importanti iniziative, a Vittorio Veneto, in occasione della recente beatificazione di papa Giovanni Paolo I, organizzate dalla Diocesi e dalla Città di Vittorio Veneto. Lo scorso 11 novembre, nell’aula magna del Seminario vescovile, è stata proiettata, dinanzi ad un folto pubblico ed anche in diretta streaming, la prima del documentario “Albino Luciani – Pastore di umiltà”.

Ora il prossimo appuntamento è per sabato 26 novembre, alle 10.30, presso il Teatro “Lorenzo Da Ponte” per l’inaugurazione della mostra fotografica allestita nel vicino Palazzo Todesco. Oltre 150 gli scatti e diversi contributi video – tra i quali anche il docufilm presentato l’11 novembre – che ripercorrono la vita di Luciani dalla nascita alla sua beatificazione. La mostra rimarrà aperta fino al 26 febbraio e sarà visitabile venerdì, sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18.

 

Il docufilm e la mostra fotografica sono stati ideati e prodotti da “I AM Comunicazione” per la diocesi di Vittorio Veneto in sinergia con l’Amministrazione comunale di Vittorio, con il contributo di Banca Prealpi SanBiagio e coinvolgendo diverse altre realtà: il Museo Albino Luciani e la Fondazione Papa Luciani di Canale d’Agordo con il suo direttore Loris Serafini; la famiglia Antonio Da Ros (famiglia del medico personale di Luciani), l’Archivio storico della Diocesi di Vittorio Veneto, la biblioteca del Seminario, il settimanale diocesano L’Azione e La Nostra Famiglia.

L’inaugurazione della mostra del 26 novembre è a ingresso libero e sarà visibile anche in diretta web dalle pagine social del Comune di Vittorio Veneto.

«La mostra – afferma il Vescovo di Vittorio Veneto, mons. Corrado Pizziolo – intende offrire a chiunque lo desideri (praticante o meno che egli sia) l'occasione di approfondire la conoscenza di una persona che è stata non tanto per nascita, ma per pubblico riconoscimento, additato come "cittadino" di Vittorio Veneto. Più precisamente come "cittadino onorario", cioè come persona "onorata" con il titolo di cittadino di Vittorio Veneto, ma, contemporaneamente, come "cittadino" che ha certamente anche "onorato" Vittorio Veneto con la sua presenza e il suo ministero. Mentre ringrazio tutti coloro che si sono impegnati nella realizzazione di questo evento, auspico vivamente che la memoria della permanenza di monsignor Luciani a Vittorio Veneto possa costituire un'opportunità per ricordare non solo il suo passaggio per la nostra città, ma anche il messaggio e la testimonianza di servizio umile e generoso che egli comunicò a tutti, con la sua parola e il suo esempio».

«A Vittorio Veneto – commenta dal canto suo il Sindaco Antonio Miatto – molti ricordano ancora quel sabato 26 agosto 1978 quando, alle 19 e 31, dal balcone di Piazza San Pietro arrivò un annuncio che si diffuse con gioia di casa in casa. Il Cardinale Albino Luciani era diventato Papa. Da Vescovo di Vittorio Veneto a Pontefice con il nome di Giovanni Paolo Primo. Il passaggio dalla felicità al dolore fu però veloce perché il 28 settembre, soltanto trentatré giorni dopo la sua elezione, il Papa del sorriso si spense improvvisamente mettendo fine a uno dei pontificati più brevi della storia della Chiesa. Ma quell'uomo semplice e umile, partito da un paesino di montagna per percorrere tutte le tappe della carriera ecclesiastica fino ad arrivare al suo apice, quell'uomo dall'espressione disarmante e dall'atteggiamento schivo, aveva saputo compiere con fermezza la propria missione entrando in modo indelebile in tutti i nostri cuori».

 

Questa la locandina della mostra in PDF.


segnalato da Ufficio Stampa
14/10/2022 (aggiorn. 25/10/2022)
Incontri del "4 x 4" per giovani

Riparte il percorso "4×4", rivolto a giovani frequentanti la III, IV e V superiore: 4 incontri all'anno di 4 ore ciascuno, tenuti la domenica pomeriggio.

  • 27 novembre 2022
  • 5 febbraio 2023
  • 16 aprile 2023
  • 11 giugno 2023

L'obiettivo è quello di offrire la possibilità di rispondere alle domande che ogni giovane si porta dentro, illuminandole con la Parola di Gesù, ed offrendo un confronto tra coetanei e con un sacerdote. Gli incontri si svolgono dalle 16.00 alle 20.00 a Castello Roganzuolo.

Per maggiori informazioni, si può scaricare il volantino in PDF (133 KB) o chiedere a don Andrea Santorio o don Davide Reichmann.


(Categorie: Giovani, CDV)segnalato da Segreteria Pastorale
22/04/2022 (aggiorn. 28/04/2022)
Sintesi diocesana per il Sinodo

Convocando il Sinodo della Chiesa Universale, negli anni 2021-2023, Papa Francesco ha invitato tutti i battezzati a partecipare a questo processo, con lo scopo di discernere insieme come essere sempre più, a lungo termine, una Chiesa sinodale.

Una delle tappe è a livello diocesano. Ad ogni Chiesa locale è stato chiesto di consegnare il frutto del proprio discernimento in un documento di sintesi. Afferma il Documento Preparatorio:

La sintesi che ciascuna Chiesa particolare elaborerà al termine di questo lavoro di ascolto e discernimento costituirà il suo contributo al percorso della Chiesa universale. Per rendere più agevoli e sostenibili le fasi successive del cammino, è importante riuscire a condensare i frutti della preghiera e della riflessione in una decina di pagine al massimo. (n. 32)

Lo scopo della sintesi non è presentare la cronologia delle tappe del processo sinodale concretamente seguite, né stendere un verbale che elenchi in maniera indiscriminata tutti i punti emersi nei lavori. Piuttosto, come culmine del discernimento spirituale comunitario, la sintesi punta a raccogliere ed esprimere i frutti del processo sinodale in modo che siano comprensibili anche a chi non vi ha partecipato, indicando come la chiamata dello Spirito Santo alla Chiesa è stata compresa nel contesto locale.

 

Il documento di sintesi elaborato dalla nostra diocesi è stato presentato nell’incontro sinodale di venerdì 22 aprile. Chi volesse prenderne visione lo trova tra gli Strumenti e documenti per il percorso sinodale della nostra Diocesi, o lo può scaricare da qui in formato pdf (276KB).


(Categorie: Coordinamento)segnalato da Segreteria Pastorale
26/10/2016
Libri della Diocesi di Vittorio Veneto disponibili

Sono a disposizione degli interessati dei volumi riguardanti la Diocesi di Vittorio Veneto:

  • “La diocesi di Ceneda - Chiese e uomini dalle origini al 1586”, in 2 volumi, di Giovanni Tomasi
  • “La Beata Giuliana da Collalto”, di Rino Bechevolo - Piero Zaros
  • “Gli organi della diocesi di Vittorio Veneto”, a cura di Sandro Carnelos
  • “San Magno Confessore vescovo di Oderzo”, di Rino Bechevolo - Piero Zaros
  • “San Tiziano vescovo di Oderzo”, di Rino Bechevolo
  • “Memorabili tappe missionarie del Beato Marco d’Aviano”, di Rino Bechevolo
  • “S.E. Sigismondo Brandolini Rota (1823-1909) a 100 anni dalla morte”, a cura di Domenico Dal Mas; saggi di E. Bucciol - G. Maschio - T. Locatelli - C. Falsarella - S. Bevilacqua
  • “San Tiziano Confessore vescovo di Oderzo e patrono della diocesi di Vittorio Veneto”, di Rino Bechevolo - Piero Zaros
  • “Museo diocesano d’arte sacra - Vittorio Veneto”, di Rino Bechevolo
  • “Giovanni Paolo II a Vittorio Veneto nel ricordo di Papa Luciani”, di Nilo Faldon
  • “I Ghirlanduzzi - Raccolta delle opere di una bottega d’intagliatori cenedesi nel seicento”, di Davide Manzato - Roberto Meneghetti
  • “Il castello di San Martino”, di Rino Bechevolo - Piero Zaros

 

I dettagli di ciascun volume sono nella presentazione scaricabile in PDF (950KB).

Per maggiori informazioni e per averne copia rivolgersi all’Ufficio Amministrativo: tel. 0438/948241.


(Categorie: Cultura, Curia, Arte sacra, Musica sacra)segnalato da Ufficio Amministrativo



 
 
Diocesi di Vittorio Veneto © 2006-2023 - revisione: 29/10/2020info sui cookie  -  contattateci