Ufficio stampa diocesano
 

carattere piccolo carattere normale carattere grande

Ufficio Stampa Diocesano


Responsabile
don Alessio Magoga

c/o L'Azione, Via Jacopo Stella 8 - 31029 Vittorio Veneto (TV)
tel. 0438/940249 - fax 0438/555437; mail: ufficiostampa CHIOCCIOLA diocesivittorioveneto PUNTO it


(don Alessio è responsabile anche dell'Ufficio Diocesano per le Comunicazioni Sociali)


Comunicati stampa

03/08/2022Il "Dante" di Vittorio Veneto prosegue

Il “Dante” di Vittorio Veneto prosegue.
Accordo con l’Accademia Teatrale “Da Ponte”
per un progetto di sviluppo culturale, educativo e artistico.

 

Il liceo sportivo Dante International College continua la sua attività e, quindi, almeno il prossimo anno scolastico partirà regolarmente. Dopo la doccia fredda (giunta a sorpresa) della notizia della messa in liquidazione della società che gestisce la scuola serravallese, la Diocesi di Vittorio Veneto e il Seminario Vescovile (proprietario della struttura, concessa in comodato d’uso gratuito) rassicurano le famiglie degli studenti, confermando la disponibilità a concedere, per un anno, gli spazi necessari per il prosieguo del corso di studi.

Preso atto della situazione della società, che solo qualche giorno fa - tramite il suo liquidatore - ha comunicato il recesso dai rapporti in essere, il Seminario ha cercato una soluzione praticabile, volendo garantire agli studenti la possibilità di iniziare e terminare l’anno scolastico entrante, lasciando aperta anche la possibilità di rilanciare dal punto di vista culturale in senso lato una realtà storicamente di eccellenza.

Con queste premesse è stato raggiunto un accordo con Edoardo Fainello, fondatore dell’Accademia Teatrale Da Ponte che già occupa parte dell’ex collegio e sta ottenendo lusinghieri riconoscimenti con i propri attori e allievi: il Seminario affiderà l’immobile all’Accademia, che si interfaccerà con le realtà giuridiche oggi presenti e operanti nella struttura al fine di organizzare una nuova gestione.

Al sig. Fainello è stato chiesto di presentare un progetto di rilancio complessivo dell’intera struttura, nell’intento condiviso di promuovere attività a favore dei giovani e sviluppare iniziative di richiamo culturale, sociale e turistico.


 
21/07/2022Tavolo di Dialogo: il confronto continua con nuovi progetti

Dopo tre anni di attività, il Tavolo di dialogo diocesano sulla sostenibilità ambientale nel territorio del Prosecco DOCG “diventa maggiorenne”. In un incontro con i diversi membri del tavolo, tenutosi lo scorso 15 luglio a Conegliano, don Andrea Forest, delegato vescovile della pastorale sociale e del lavoro e coordinatore del tavolo, ha delineato le principali acquisizioni raggiunte in questi tre anni, ha individuato i cantieri ancora aperti e suggerito le piste attraverso le quali proseguire il cammino, affinché il tavolo continui ad essere «un pungolo culturale per stimolare al dialogo ed alla curiosità, come apertura all’altro e come sguardo contemplativo sulla realtà».

 

Sono già trascorsi tre anni da quando il Tavolo di Dialogo diocesano sulla sostenibilità ambientale nel territorio del Prosecco DOCG ha iniziato il proprio percorso. E lo scorso venerdì 15 luglio si è riunito presso la Casa “G. Toniolo” di Conegliano per fare una sintesi del percorso compiuto dalla sua istituzione (giugno 2019) sino ad oggi. Insieme, si è fatto il punto della situazione su quanto si sta muovendo in ambito politico ed accademico e si è gettato lo sguardo sull’evoluzione del medesimo Tavolo per il 2022/2023. Invitati i Presidenti dei Consorzi di tutela vitivinicoli Prosecco (Conegliano-Valdobbiadene DOCG, Colli di Conegliano DOCG, Prosecco DOC, Delle Venezie DOC), i Referenti di movimenti e associazioni ambientalisti (Fare Rete, Salute & Ambiente), i Presidenti delle Associazioni di Categoria (Coldiretti, Confagricoltura, CIA). I Sindaci (e loro delegati) dei Comuni di Cison di Valmarino, Colle Umberto, Conegliano, Farra di Soligo, Follina, Miane, Pieve di Soligo, Refrontolo, San Pietro di Feletto, San Vendemiano, Susegana, Tarzo, Valdobbiadene, Vidor, Vittorio Veneto.

L’incontro è stato introdotto da un’ampia relazione di don Andrea Forest, delegato vescovile della Pastorale sociale e del Lavoro e coordinatore del Tavolo, coadiuvato dal prof. Giovanni Cargnello e dal prof. Paolo Cescon e da don Alessio Magoga. «Nell’ottica di “avviare processi anziché presidiare spazi” – ha esordito don Forest – facciamo il punto di quanto fatto in questi tre anni. Uno slogan che potremmo adottare oggi è questo: “Il tavolo di dialogo diventa maggiorenne”. E quando uno diventa maggiorenne fa scelte che sono anche in una certa discontinuità rispetto agli anni precedenti. Questi tre anni sono stati un tempo di formazione e di crescita per entrare e sviscerare la problematica. Adesso occorre un cambio di paradigma».

 

Tre importanti acquisizioni

«Innanzitutto – ha spiegato don Forest – questi tre anni hanno portato delle acquisizioni importanti. L’acquisizione fondamentale è lo “stile” con cui questo tavolo ha lavorato: uno “stile di dialogo”. Abbiamo voluto immettere dentro alle relazioni istituzionali, sociali ma anche di buon vicinato e di prossimità, la caratteristica del dialogo. In uno degli ultimi incontri avevamo proposto il “modello del triangolo”: pur partendo da diverse prospettive, ci si impegna a lavorare insieme per un obiettivo comune; è un modello di prospettiva per il nostro territorio.

In secondo luogo, l’esperienza del Gruppo scientifico operativo, istituito nel luglio del 2020 che ha affrontato il tema del biologico. Nel primo anno di incontri eravamo arrivati a chiederci se il biologico, che poteva essere una delle piste percorribili, fosse o no praticabile nel nostro territorio. In quel contesto avevamo creato un gruppo di esperti di livello tecnico e accademico per affrontare la disquisizione del biologico. Lì era stata coniata l’espressione delle “grandi mete e piccoli passi”: in primo luogo la “grande meta” della valorizzazione del biologico e i “piccoli passi” dell’adottare modelli ispirati a un uso moderato della chimica per quanto strettamente necessario a fronteggiare la minaccia degli agenti patogeni. Ma anche “grandi mete e piccoli passi” nella capacità di sapere contemperare i valori della sostenibilità ambientale, economica e sociale, come pure della sobrietà degli stili di vita e della necessità di un dialogo aperto, attuati nel concreto del bene possibile. Nel settembre del 2021, poi, il vescovo Corrado Pizziolo ha indirizzato a tutta la diocesi la lettera: “Custodi del creato, costruttori di pace”. Questi temi, arricchiti da due anni di confronto di questo Tavolo di dialogo, sono stati messi in modo corretto e puntuale nero su bianco.

Nel dicembre del 2021 c’è stata poi la lettera indirizzata ai sindaci, che si è concretizzata nell’incontro del Tavolo con i sindaci nel febbraio del 2022. È interessante ricordare il processo con cui si è arrivati a firmare questa lettera: tutti gli attori che sedevano attorno al Tavolo – dai consorzi sino alle associazioni ambientaliste – hanno partecipato. È stata una dimostrazione che il metodo del dialogo ha prodotto dei risultati concreti e il Tavolo si è così esposto in modo pubblico, invitando a scelte più incisive nell’applicazione e nella verifica dei Regolamenti di polizia rurale».

 

I cantieri aperti

«Oltre a queste pietre miliari, in questi tre anni di cammino sono rimasti anche dei cantieri aperti, cioè finalità che ci eravamo dati e che non sono state raggiunte. Le citiamo per un rilancio di questo cammino. Sono due, anzi tre.

Il primo cantiere che ci siamo proposti, cercando anche un’interlocuzione a livello regionale, è stato quello della analisi della salubrità del territorio. Insieme all’approfondimento tecnico ed accademico nell’ambito del biologico, per comprendere se fosse fattibile totalmente o in parte, c’è stato un altro elemento fondamentale su cui ci siamo soffermati: andare a verificare quanto effettivamente questo territorio in cui viviamo è salubre e quanto l’inquinamento possa incidere. C’era stata una ricerca dell’Ulss Marca Trevigiana circa dieci anni fa che, nel confronto avviato tra noi, ritenevamo insufficiente o per lo meno datata, incapace cioè di registrare un dinamismo in progressione: essa fotografava un istante – quello di dieci anni fa – ma non dava una progressione nel tempo. Proprio perché quella dell’inquinamento del territorio era una questione posta dai cittadini stessi, ritenevamo che l’analisi realizzata da organi di competenza – si paventava la possibilità di un coinvolgimento dell’Istituto Superiore di Sanità, una cui sezione è dedicata proprio ad “Ambiente e Salute” – avrebbe potuto dirimere la questione, portando dei dati oggettivi su cui confrontarsi. Su questo punto, nonostante la ricerca di collaborazione con le istituzioni preposte, non è stato possibile arrivare a risultati concreti.

Altro cantiere aperto è l’istituzione di un Osservatorio socioeconomico-ambientale che potesse dare quella dimensione di periodicità e di estensione nel tempo per una lettura della situazione di salubrità del territorio.

Un terzo cantiere riguarda il progetto di esportare il modello del Tavolo di dialogo su altri territori afferenti alla nostra diocesi. Se qui, in territorio Unesco, è molto sentito il tema della salute e dell’ambiente, probabilmente in molte altre parti della nostra diocesi è meno acuto solo perché si è meno sensibilizzati».

 

Come continuare l’esperienza

«È finito il tempo del dialogo “tout court”. Se prima l’obiettivo è stato far emergere le esigenze di una parte e dell’altra (quelle della cittadinanza e quelle dei coltivatori) e queste esigenze sono state messe in dialogo tra loro, ci sembra che questo sia stato fatto, con dei risultati parziali ma comunque effettivi e interessanti. Come continuare ora questo Tavolo?

Innanzitutto – e qui ci ha aiutato a chiarirlo l’incontro con i sindaci dello scorso febbraio – dobbiamo riconoscere che non siamo noi gli unici interlocutori di un territorio. Anzi, queste dimensioni – salute, ambiente ed economia – sono state poste all’attenzione delle amministrazioni comunali, che sono le più titolate per un discorso di questo genere. Recentemente il Comune di Conegliano ha avviato un tavolo simile al nostro: ci siamo interrogati se abbia senso mantenere due tavoli con le medesime finalità. Riconoscendo che una amministrazione comunale è più titolata a portare avanti una riflessione anche di tipo “politico”, ci sembra che quelli siano il livello e la sede più opportuni. La prospettiva, a questo punto, è valutare se il nostro Tavolo possa essere rappresentato in quello indetto dal Comune di Conegliano. Non ci sono gelosie: siamo contenti che il percorso continui in una istituzione deputata e già organizzata relativamente a questi aspetti. Auspicando che anche altri Comuni del territorio possano prendere spunto da questa iniziativa e, magari, collegarsi in rete.

In secondo luogo, è in atto un progetto dell’Università di Padova, maturato in questi mesi: a settembre si terrà una giornata di studio in cui proprio il nostro Tavolo sarà uno dei riferimenti al centro del dibattito. Saremo presenti, contenti che sia l’ambito accademico a prendere l’iniziativa e a coinvolgerci per un’attività che può essere utile, anche a livello applicativo. Un’altra Università, la Ca’ Foscari di Venezia, inoltre, sta pensando dei percorsi di dottorato sul tema dell’analisi della salubrità del territorio. Anche questo è un frutto ispirato dal nostro Tavolo di dialogo, grazie alla collaborazione con il mondo accademico.

Quello che sentiamo ancora di nostra competenza è l’informazione e la formazione permanente su questi temi. Dopo questi tre anni di confronto e di approfondimento, che ci hanno dato il modo di cogliere la complessità dei diversi punti di vista, pensiamo ora di proporre ogni anno in primavera un evento culturale per rilanciare l’attenzione su questi argomenti e tenere così vivo il dibattito: sia per la sensibilizzazione per una economia più verde, sia per quanto riguarda i passi avanti che l’agricoltura ha fatto in questi anni in una prospettiva di sostenibilità ambientale e globale. Ovviamente tale evento ospiterà, già a livello organizzativo, i vari attori che in questi anni hanno partecipato al nostro Tavolo.

Complessivamente, conclusa questa fase triennale che ha segnato risultati positivi e promettenti, adesso il Tavolo dialogo evolve in varie direzioni (Istituzioni scientifiche, Comuni e Università), desiderando mantenere fede alla sua identità fondamentale, di essere cioè un pungolo culturale per stimolare al dialogo ed alla curiosità, come apertura all’altro e come sguardo contemplativo sulla realtà».


17/02/2022Il "Tavolo di Dialogo" coinvolge i Sindaci

Il “Tavolo di Dialogo”, coordinato dall’ufficio pastorale sociale della Diocesi di Vittorio Veneto, continua il suo percorso di confronto sulla questione posta dalla coltivazione della vite e coinvolge anche i sindaci del territorio UNESCO in un costruttivo dialogo sul regolamento intercomunale di polizia rurale. “Saremo costruttori di futuro – afferma don Forest, coordinatore del tavolo – se sapremo dar valore al nostro territorio aiutandolo a crescere non solo economicamente, ma anche culturalmente ed eticamente. È un compito che ci riguarda, a vario titolo, e che non possiamo ignorare: ne andrebbe della qualità dell’azione politica, nel senso etimologico e più nobile di ciò che è ‘politica’, e della responsabilità derivante da una cittadinanza consapevole”.

 

Continua il percorso del “Tavolo di Dialogo”, coordinato dall’Ufficio di pastorale sociale della diocesi di Vittorio Veneto e composto dalle associazioni di area ambientalista “Fare Rete” e “Salute e Ambiente”, e dai rappresentanti dei tre consorzi di tutela (Conegliano-Valdobbiadene Docg, Prosecco Doc e Colli di Conegliano Docg). Il “Tavolo di Dialogo” è nato con l’obiettivo di mettere a confronto, in modo schietto e pacato, i diversi soggetti coinvolti nella questione posta dalla coltivazione della vite. Dopo un cammino di circa due anni, i membri del Tavolo sono giunti alla comune determinazione della necessità di un più diretto coinvolgimento dei Sindaci del territorio, soprattutto per quanto riguarda la formazione e il controllo del rispetto del Regolamento intercomunale di Polizia Rurale.

 

Nel luglio scorso, pertanto, il “Tavolo” ha convocato per la prima volta i sindaci dei Comuni del Conegliano-Valdobbiadene, patrimonio Unesco, per un confronto attorno al tema della salvaguardia del proprio territorio. In quell’occasione, le differenti prospettive si sono ritrovate nel desiderio di dare valore al territorio ed ai principi di solidarietà che da sempre lo contraddistinguono. «Le buone relazioni di chi riconosce l’importanza di ogni persona e le buone pratiche di chi non si accontenta delle parole – scriveva don Andrea Forest, a nome di tutti i membri del Tavolo di dialogo, nella lettera inviata successivamente ai Sindaci – restano anche per noi un riferimento imprescindibile sul quale stiamo tentando di camminare: sia come produttori vitivinicoli che vogliono valorizzare forme di agricoltura sempre più all’avanguardia e orientate alla sostenibilità ambientale sia come movimenti di cittadini che hanno a cuore la salute e la cura dell’ambiente. Il nostro territorio sta andando progressivamente verso una piena realizzazione di questi obiettivi, grazie agli sforzi compiuti, pur rilevando che alcune criticità ancora permangono».

Consapevoli del ruolo indispensabile delle amministrazioni comunali, il “Tavolo” – sottoscrivendo per la prima volta un documento a firma condivisa tra Consorzi, Fare Rete con Salute e Ambiente, e Coordinamento del Tavolo – ha così chiesto ai sindaci un ulteriore incontro «per poter discutere ed insieme individuare le possibili linee di azione per un’applicazione efficace del Regolamento di Polizia Rurale del nostro territorio, ritenendolo uno strumento strategico per il futuro delle nostre colline». Continuare dentro ad una logica di “dialogo costruttivo” – si legge ancora nella lettera – si presenta come un guadagno per tutti i membri del “Tavolo”: «Per noi Consorzi di tutela e Associazioni di categoria e per i nostri produttori: perché ci aiuterebbe a onorare i nostri impegni di sostenibilità delle produzioni; per noi cittadini e per noi ambientalisti: perché ci permetterebbe maggiore tranquillità nell’abitare la terra che amiamo; per noi Chiesa locale e per le nostre comunità cristiane: perché si sentirebbero ulteriormente stimolate alla responsabilità di una testimonianza; per i sindaci e le rispettive Amministrazioni: perché sareste riconosciuti come ancora più capaci di avere a cuore la bellezza di un territorio che risulterebbe ancor più apprezzabile e qualificato, a dei numerosi visitatori e turisti che frequentano le nostre terre».

 

L’incontro, auspicato dal coordinamento del Tavolo, si è così tenuto lo scorso 9 febbraio. Ne è risultato un confronto partecipato e vivace, che ha visto la presenza dei membri del Tavolo e di un numero qualificato di sindaci del Conegliano-Valdobbiadene. Alla luce di questo incontro ed a nome del “Tavolo”, don Forest ha inviato una seconda lettera ai sindaci, soffermandosi su tre parole chiave. Innanzi tutto, grazie: «È un vivo sentimento di gratitudine quello che vorrei esprimere. Per aver accolto la nostra proposta di ritrovarci insieme e aver arricchito con i vostri apporti il dibattito. Per lo stile con cui è avvenuto il confronto, qualificato da cordialità e schiettezza, condividendo quanto ciascuno aveva a cuore, con rispetto ma senza troppe reticenze. Per l’impegno che avete messo nel lavoro di questi anni, anche in riferimento al Regolamento di Polizia Rurale, che ci ha portato ad apprezzare i risultati ottenuti e ci offre la prospettiva carica di ottimismo per quanto possiamo ancora fare».

La seconda parola è fiducia: «Mi ha molto colpito l’intervento del dottor Luciano Fregonese, di Valdobbiadene, che interpretando il sentire di diversi tra voi ci ha chiesto “fiducia”. Fiducia nell’operato di voi sindaci che (…) si è sempre ispirato all’imparzialità nell’interesse di tutti i cittadini (...) Una fiducia che, allo stesso tempo, ci auguriamo possiate porre in noi e nella imparzialità e onestà intellettuale a cui in questi due anni e mezzo di cammino abbiamo sempre cercato di ispirarci. Solo così, in una fiducia reciproca che diventa collaborazione leale e virtuosa perché orientata al bene comune, potranno essere fruttuosi i passi che compiremo insieme, ciascuno per il ruolo che gli compete».

Infine, futuro: «Resto ancor più convinto che non possiamo limitarci ai pur lodevoli risultati già ottenuti. Non possiamo agire accontentandoci della “sufficienza”, di non avere (o avere poche) lamentele da parte dei cittadini, di avere raggiunto una ridotta conflittualità sociale. Saremo costruttori di futuro se sapremo dar valore al nostro territorio aiutandolo a crescere non solo economicamente, ma anche culturalmente ed eticamente. È un compito che ci riguarda, a vario titolo, e che non possiamo ignorare: ne andrebbe della qualità dell’azione politica – nel senso etimologico e più nobile di ciò che è “politica” – e della responsabilità derivante da una cittadinanza consapevole».

 

Proprio guardando al futuro, la lettera si conclude con la proposta ai Sindaci di «restare in contatto per prolungare la ricchezza del confronto, in una relazione d’interfaccia che prosegua anche oltre quanto già avvenuto», perseguendo fondamentalmente un duplice obiettivo: mettere a disposizione le acquisizioni maturate nel “Tavolo di Dialogo”, suggerendo anche alcune proposte; chiedere che una delegazione dei Sindaci, rappresentativa dell’estensione geografica del territorio, in alcuni momenti ad hoc possa partecipare agli incontri del “Tavolo di Dialogo”.



Comunicati del 2022

Il "Dante" di Vittorio Veneto prosegue [03/08/2022]

Comunicazione del vescovo Corrado Pizziolo sul tragico fatto del lago di Revine [27/07/2022]

Tavolo di Dialogo: il confronto continua con nuovi progetti [21/07/2022]

Inaugurazione ufficiale dell'esposizione di icone di Nikla De Polo [18/05/2022]

Torna il Festival Biblico a Vittorio Veneto [17/05/2022]

Passi di pace! Camminata per la pace in Ucraina [15/03/2022]

Emergenza Ucraina: come aiutare [01/03/2022]

Messaggio del vescovo Pizziolo per i fatti in Ucraina [24/02/2022]

Dal 21 al 25 febbraio, le tre serate della XIX Settimana Sociale [19/02/2022]

Il "Tavolo di Dialogo" coinvolge i Sindaci [17/02/2022]

Beatificazione di padre Cosma Spessotto [18/01/2022]

Veglia per la pace a Farra di Soligo, domenica 9 gennaio [07/01/2022]


Comunicati del 2021

Comunicato stampa sulla situazione di Acc-Wanbao e Ideal Standard [09/11/2021]

Apertura solenne del percorso sinodale [15/10/2021]

Papa Luciani beato - il commento del vescovo Corrado Pizziolo [13/10/2021]

Lettera del vescovo Corrado per il "mese del creato" 2021 [04/09/2021]

Festival Biblico in villeggiatura [07/07/2021]

Messaggio del vescovo Corrado Pizziolo in merito al doloroso episodio di Moriago [25/06/2021]

Il Festival Biblico a Vittorio Veneto, dal 25 al 27 giugno con 15 eventi [22/06/2021]

Precisazioni della Diocesi in riferimento ad alcune affermazioni [21/04/2021]

Comunicazione in merito ad un video diffuso nella giornata di oggi [29/03/2021]

18ª Settimana sociale della diocesi di Vittorio Veneto [18/02/2021]

Celebrazione diocesana della Giornata Mondiale del Malato [13/02/2021]

Giornata per la vita: sabato 6 febbraio la veglia presieduta dal vescovo Corrado [04/02/2021]

Lettera di mons. Pizziolo e indicazioni per le esequie di mons. Magarotto [23/01/2021]

La Diocesi apre una raccolta fondi in favore dei migranti di Lipa (Bosnia) [21/01/2021]

Venerdì 22 gennaio, campane a festa per il TPAN [21/01/2021]


Comunicati del 2020

Precisazioni in merito alle esequie per le persone morte di o con Covid [24/11/2020]

Inizia la "fase due" del tavolo di lavoro sui fitofarmaci in agricoltura [01/10/2020]

Venerdì 25, incontro di preghiera inizio anno pastorale [22/09/2020]

Settembre 2020 – Mese per la cura e la custodia del Creato [30/08/2020]

Riunione del "Gruppo Scientifico Operativo" per la filiera vitivinicola [02/07/2020]

È mancato il vescovo Eugenio Ravignani [09/05/2020]

Emergenza COVID-19: “La Diocesi per l’Ospedale” [19/03/2020]

Lettera del vescovo a tutti i fedeli della Diocesi [19/03/2020]

Riprende il tavolo di Dialogo sull'uso dei fitofarmaci in agricoltura [06/03/2020]

La Settimana Sociale della Diocesi di Vittorio Veneto dall'8 al 13 febbraio [04/02/2020]

Domenica 26 gennaio si celebra la Domenica della Parola [24/01/2020]

Cristiani dell'Asia: persecuzione e speranza [24/01/2020]

Domenica 19 il card. Stella presenta la nuova biografia su Albino Luciani [14/01/2020]

Martedì 14 gennaio a Conegliano: incontro con l’economista Stefano Zamagni [13/01/2020]

Il 4 gennaio: veglia diocesana per la pace, nella chiesa del Menarè [02/01/2020]


Comunicati del 2019

Presentazione del libro sui 40 anni di collaborazione con la Chiesa di Caetité [14/10/2019]

Il 7 e l'8 ottobre riparte la "Scuola Sociale" [03/10/2019]

"La realtà dell'Amazzonia" e "L'Africa e le sue migrazioni" [25/09/2019]

Apertura del nuovo anno pastorale con il Vescovo e la biblista Rosanna Virgili [19/09/2019]

Aggiornamento sul "tavolo di dialogo" sull'uso dei pesticidi in agricoltura [13/09/2019]

La casa natale di Albino Luciani alla diocesi di Vittorio Veneto [26/06/2019]

Ordinazione presbiterale di don Luca Soldan, sabato 15 giugno [13/06/2019]

La custodia del creato e l’uso dei pesticidi in viticoltura [07/06/2019]

40 anni di "Casa Mater Dei" [05/04/2019]

Turismo religioso, bellezza e cultura per tutti [15/03/2019]

Convegno delle San Vincenzo di Veneto e Trentino su “Carcere e Umanità” [28/02/2019]

XVI Settimana Sociale della diocesi di Vittorio Veneto [14/02/2019]

Precisazioni in merito al convegno "Carcere e umanità" [09/02/2019]

Primo incontro di formazione per gli imprenditori, sabato 26 a Vittorio Veneto [24/01/2019]

Educare: la lezione di Toniolo, l’urgenza per la società d’oggi [17/01/2019]

Incontro sulle "badanti": Conegliano, 13 gennaio, ore 14.30 [12/01/2019]


Comunicati del 2018

Veglia diocesana per la pace: Follina, 4 gennaio, ore 20.30 [31/12/2018]

28, 29 e 30 settembre: Giornata del Creato della diocesi di Vittorio Veneto [27/09/2018]

Il 6 e 7 ottobre il centenario del Toniolo, con il card. Bassetti [20/09/2018]

Orizzonti di Bellezza per la Contemporaneità [10/09/2018]

Comunicazione del vescovo circa le accuse mosse a don Federico De Bianchi [03/09/2018]

Omelia del vescovo Pizziolo alla Messa per il raduno Triveneto degli Alpini [18/06/2018]

Due nuovi sacerdoti. Sabato 2 giugno alle 15.30, in cattedrale a Vittorio Veneto [31/05/2018]

Festival Biblico 2018: la seconda volta nella diocesi di Vittorio Veneto [30/04/2018]

Lunedì 23, don Marco Pozza sul Padre Nostro [20/04/2018]

Sabato 10, presentazione dei volumi sui preti della diocesi e Albino Luciani [08/03/2018]

Incontro del "Centro Culturale Humanitas" sul cambiamento climatico [07/03/2018]

Comunicato della pastorale sociale: verso un voto responsabile [01/03/2018]

La liturgia: vangelo celebrato. Incontro con Goffredo Boselli, monaco di Bose [20/02/2018]

Cinque esperti diocesani per valorizzare il sacro [15/02/2018]

Don Giovanni Dan, direttore de L’Azione dal 1965 al 1990, è mancato nella notte [05/02/2018]

5, 7 e 9 febbraio, XV settimana sociale della diocesi di Vittorio Veneto [02/02/2018]

Sabato a Vittorio Veneto la veglia col vescovo, domenica le primule nelle chiese [02/02/2018]

I vescovi Perego e Pizziolo dialogano sul messaggio per la Giornata del migrante [09/01/2018]


Comunicati del 2017

In merito al sit-in del 16 dicembre a Vittorio Veneto contro l'uso dei pesticidi [15/12/2017]

"Ricordatevi di quelli che vi hanno guidati": è in distribuzione il libro [13/12/2017]

Sabato 2, Santa Messa di apertura dell'adorazione perpetua [30/11/2017]

Riconosciute le virtù eroiche del Servo di Dio Giovanni Paolo I, Albino Luciani [10/11/2017]

Precisazioni sull’accoglienza di un bambino in una scuola materna paritaria [15/09/2017]

A Follina in Abbazia si inaugura la "Foresteria di Santa Maria" [07/09/2017]

Il cardinal Stella inaugura il centenario del Beato Toniolo [30/08/2017]

Solidarietà del vescovo Corrado al parroco di Francenigo [12/08/2017]

Convegno "Uomini di pace operosa. Padri, profeti, artisti dell’invisibile" [02/08/2017]

Testi dell'ordinazione episcopale di mons. Fabio Dal Cin [10/07/2017]

Ordinazione episcopale di S. Ecc. mons. Fabio Dal Cin [05/07/2017]

Assemblea pastorale all'insegna dell'Evangelii Gaudium [21/06/2017]

La lunga notte delle chiese [06/06/2017]

Veglia di Pentecoste, con mandato a 13 giovani [30/05/2017]

Domenica 4 giugno - Il Castello vescovile di San Martino è aperto per visite [30/05/2017]

Festival Biblico 2017 - Eventi nella Diocesi di Vittorio Veneto [16/05/2017]

Tavola rotonda "Economia senza volto", giovedì 4 maggio 2017 [02/05/2017]

Cattolici e Protestanti in dialogo a 500 anni dalla Riforma [27/04/2017]

Curiosando in Archivio... [21/04/2017]

Lunedì 20 marzo, spettacolo di don Marco Campedelli a Motta di Livenza [15/03/2017]

Ecologia, coltivazione e cura del creato [22/02/2017]

Zanzucchi e Pateriniti sull'Europa: Settimana Sociale diocesana [14/02/2017]

XIV Settimana Sociale 13-17 febbraio: "L'Europa al bivio" [08/02/2017]


Comunicati del 2016

Spettacolo di don Marco Campedelli sulla Evangelii Gaudium di papa Francesco [14/11/2016]

Cerimonia finale del "Premio Giuseppe Toniolo" [04/10/2016]

Giornata diocesana per la custodia del creato [30/09/2016]

Martedì 7 l'arcivescovo Sorrentino presenta il suo volume "Gioia solidale" [06/06/2016]

Giornata di Preghiera e Digiuno in Memoria dei Missionari Martiri [31/03/2016]

Nasce il premio "Giuseppe Toniolo" [07/03/2016]

24 ore per il Signore [02/03/2016]

Secondo pellegrinaggio interforaniale, domenica 28 a S. Lucia [25/02/2016]

Sabato 20 convegno convegno della Pastorale della Salute [18/02/2016]

"Ogni desiderio un diritto?": XIII Settimana Sociale diocesana [29/01/2016]

Presentazione di "Fare strada insieme": lettera ai fedeli del vescovo Corrado [13/01/2016]


Comunicati del 2015

Il 15 novembre la Coldiretti trevigiana celebra il 70° della sua fondazione [13/11/2015]

Inaugurazione di Casa Don Vittorino Favero [13/11/2015]

False notizie riguardo alla preghiera dell'alpino [07/11/2015]

"Custodi di ogni fratello" incontro ecumenico sabato 7 novembre [05/11/2015]

Dichiarazione del vescovo Pizziolo, sui fatti accaduti sabato 15 al S. Boldo [18/08/2015]

La Diocesi ricorda a Vittorio Veneto il centenario dell’inizio della guerra [19/05/2015]

Tre serate su "distretto del mobile: il futuro è già incominciato" [13/05/2015]

Solidarietà del vescovo Pizziolo a don Gigetto De Bortoli del CEIS di Vittorio [27/03/2015]

Comunione e Liberazione ricorda don Giussani il 12 febbraio a Conegliano [20/01/2015]


Comunicati del 2014

I Joy Singers a Vittorio per il centenario de "L’Azione" [03/12/2014]

Sabato 11 convegno: 1914-2014 cento anni raccontati da L’Azione [08/10/2014]

Conferenza stampa del convegno "La parola alle virtù" [16/09/2014]

Presentazione del libro di don Albertini “Ho messo dell’amore in tutto questo” [24/06/2014]

A Mel "Simulacrum" mostra di arte sacra di Luciano Zarotti [28/05/2014]

Il card. Ravasi a Vittorio Veneto il 23 maggio per il centenario de L'Azione [20/05/2014]

Presentazione del libro dell’abate Bernardi sulla loggia di Ceneda [07/05/2014]

Sabato 5 il convegno "Da Oderzo a Ceneda: le origini della diocesi vittoriese" [02/04/2014]

Sabato 29 convegno della Diocesi di Vittorio Veneto sulla salute [28/03/2014]

La nuova presidente dell’Azione Cattolica diocesana [19/03/2014]

Presentazione del libro "Santi e Beati tra Piave e Livenza" [14/03/2014]


Comunicati del 2013

Intervento del vescovo sulla crisi della Electrolux di Susegana [29/10/2013]

Con il beato Toniolo sulle vie dei santi [02/10/2013]

Incontro di preghiera per la pace in Siria [04/09/2013]

Venti giovani di Vittorio Veneto alla GMG di Rio de Janeiro [18/07/2013]

Sul caso della celebrazione della Santa Messa all'istituto Cesana-Malanotti [13/07/2013]

E' morto mons. Mario Albertini [27/06/2013]

Inaugurazione del restauro degli affreschi della chiesa di Castello Roganzuolo [14/05/2013]

Solidarietà del Vescovo per i lavoratori dell'ACC di Mel e delle altre aziende [30/04/2013]

Riflessione del vescovo Corrado sui suicidi di operai e imprenditori [11/04/2013]

Messaggio del vescovo Corrado in occasione dell'elezione di Papa Francesco [14/03/2013]

Celebrazione in coincidenza delle dimissioni di papa Benedetto XVI [22/02/2013]

Don Ilario Antoniazzi, nativo di Rai di San Polo, nominato arcivescovo di Tunisi [21/02/2013]

Il commento del vescovo Corrado alle dimissioni di Papa Benedetto XVI [11/02/2013]

10ª Settimana Sociale diocesana, 4, 6, 8, febbraio [30/01/2013]


Comunicati del 2012

Concerto in Cattedrale in ricordo del centenario della nascita di Albino Luciani [12/10/2012]

Giornata per la Salvaguardia del Creato all'Isola dei Morti il 1° settembre [28/08/2012]

Appello del vescovo Corrado Pizziolo per i terremotati dell'Emilia [31/05/2012]

Presentazione del nuovo progetto Caritas per aiutare persone in difficoltà [23/04/2012]

Fratel Enzo Bianchi apre la fase conclusiva del Convegno [29/02/2012]


Comunicati del 2011

Dichiarazione del Vescovo di Vittorio Veneto sulle minacce al parroco di Revine [22/12/2011]

Beatificazione di Giuseppe Toniolo il 29 aprile 2012 a Roma [24/11/2011]

Il Vescovo invita le associazioni ad un incontro in vista del Convegno [03/11/2011]

Corsi di calligrafia e miniatura in Archivio [15/09/2011]

Celebrazione diocesana della giornata per la salvaguardia del creato [31/08/2011]

Comunicato stampa congiunto Diocesi di Vittorio Veneto - Cooperativa Il Dante [03/08/2011]

Vicinanza del Vescovo alla famiglia del soldato ucciso in Afganistan [05/07/2011]

Il vescovo incontra i profughi presenti in Diocesi [01/07/2011]

Il pellegrinaggio diocesano a Lourdes [21/06/2011]

Incontro tra la prefettura e le Caritas sulla questione profughi [31/05/2011]

Riprendono gli incontri "Curiosando in Archivio" [02/05/2011]

Intervento delle associazioni ecclesiali in vista delle prossime elezioni [29/04/2011]

sabato Paul Bhatti testimonierà sul fratello Shahbaz, ucciso in Pakistan [07/04/2011]

Invito del vescovo Pizziolo a partecipare al prossimo incontro con il Papa [01/04/2011]

Diego Grando riconfermato presidente diocesano dell'AC di Vittorio Veneto [14/03/2011]

Il vescovo ha incontrato i lavoratori dell'Electrolux di Susegana [03/03/2011]

XIV assemblea elettiva dell'Azione Cattolica di Vittorio Veneto [24/02/2011]

Conferenza stampa per le celebrazioni conclusive del giubileo mariano di Motta [16/02/2011]

Il Segretario Generale della CEI interverrà domani sera a Conegliano [10/02/2011]

Settimana Sociale della Diocesi: "150 anni dell'unità d'Italia" [04/02/2011]

Invito del Vescovo ai giornalisti per la festa del patrono [29/01/2011]

Incontro a Sacile con il vescovo Sudar di Sarajevo [25/01/2011]

Approvata dal Papa la beatificazione di Giuseppe Toniolo e di Giovanni Paolo II [14/01/2011]

Il Patriarca di Gerusalemme visita la Diocesi di Vittorio Veneto [12/01/2011]

Incontro diocesano di preghiera in occasione della Giornata Mondiale della Pace [03/01/2011]


Comunicati del 2010

Il Vescovo al centro culturale Fenderl [17/12/2010]

Il Vescovo di Vittorio ai giovani: la nostra Chiesa fa affidamento su di voi [02/12/2010]

La religione è un mito? Risponde il vescovo Pizziolo [01/12/2010]

Concerto in cattedrale con la corale "San Biagio" di Bovolone [12/11/2010]

Convegno ACLI a Conegliano con don Sciortino [10/11/2010]

A Motta oratorio musicale su Giovanni Paolo II [05/11/2010]

Assemblea delle associazioni caritative della Diocesi [29/10/2010]

Apertura dell'anno accademico dello studio teologico [26/10/2010]

Presentazione del 20° rapporto sugli immigrati [22/10/2010]

Pellegrinaggio degli immigrati a Motta [21/10/2010]

Il vescovo Cancian all'Humanitas di Conegliano [21/10/2010]

Incontri culturali [19/10/2010]

Domenica il Giubileo Mariano delle Famiglie [14/10/2010]

Presentazione delle poesie di don Mario Possamai nel centenario della nascita [04/10/2010]

Il Dante non chiude, si rilancia [30/09/2010]

Dedicazione della chiesa cattedrale di Vittorio Veneto [24/09/2010]

Un commento del Vescovo al delitto di Conegliano [18/09/2010]

A Motta la solenne processione del Giubileo, presieduta dal patriarca di Venezia [17/09/2010]

In mostra le icone scritte da Nikla De Polo [16/09/2010]



 
 
Diocesi di Vittorio Veneto © 2006-2022 - revisione: 07/03/2019info sui cookie  -  contattateci